No alle scarpe strette

/, Notizie/No alle scarpe strette

Dovete sentire il piede libero nella scarpa come scalzo.

Il piede deve essere libero per potersi esprimere, le dita dei piedi devono potersi muovere e piegare verso il basso, devono flettersi per aggrappare il terreno e dare la spinta, invece noi le estendiamo. Se estendo le dita (cioè le tengo alzate dal suolo anziché fletterle) è come non avere le dita e di conseguenza quando cammino picchio il tallone e danneggio le ginocchia e le anche. Fate passi corti e frequenti in modo da sfiorare il tallone e mordere il terreno con le dita.

Purtroppo la massa gode ad avere il piede compresso in scarpe corte e strette per fare la felicita di ortopedici criminali come quello che si divertiva a fratturare un femore per allenarsi a mettere protesi…. eppure la gente gode e si sente importante a farsi operare!

Mai ho visto bare con le tasche, con qualche centinaio di euro potete arrivare a 100 anni con le vostre articolazioni integre con plantari footclinic+kyboot ed invece….

2017-05-10T11:09:42+00:00
Show Buttons
Hide Buttons