Camminare a dita aperte con i distanziatori per le dita dei piedi!

Camminare a dita aperte con i distanziatori per le dita dei piedi!

Distanziatori per le dita dei piedi

Noi siamo scimmie evolute.

Guardate le scimmie: usano indifferentemente piedi e mani, mangiano con i piedi, si aggrappano ai rami con i piedi: non c’è differenze tra dita dei piedi e dita delle mani.

Osservate i bambini alla nascita: hanno ampi spazi tra le dita, specie tra il primo ed il secondo.

Infilate le mani in un guanto troppo stretto: riuscite a muovere le dita? riuscite a scrivere, ad afferrare un oggetto?

Allora perchè infilate i piedi in scarpe a punta, a triangolo? Le dita lì dentro sono compresse e deformate: non svolgono più la propria funzione: il piede è instabile, abbiamo continue distorsioni di caviglia!

Inserite il piede in scarpe larghe, con avampiede diritto: le dita si distendono e si allargano.

Noi abbiamo ideato i distanziatori per le dita dei piedi per fare allargare le dita a ventaglio. In questo modo la base di appoggio è molto più larga ed il piede è stabile. Il primo dito lavora bene in sintonia con i 2 sesamoidi, è sui binari, non deraglia. Guardate un ponte: l’arco NON è sostenuto da mattoni, allo stesso modo non ha senso sostenere l’arco del piede: tolgo il supporto ed i muscoli sono più deboli di prima come quando tolgo un gesso o un busto!

Dobbiamo invece allargare le dita dei piedi: i nostri distanziatori per le dita dei piedi servono proprio a questo. L’alluce aperto (non deformato come alluce valgo) e diritto lavora bene: in automatico si crea l’arco tra alluce e calcagno, con base dell’alluce stabile il piede finalmente NON iperprona, NON deraglia più e tutto il corpo ne trae beneficio.